[16/10/2019]Packaging sempre più sostenibili

Evoluzione nel packaging dei prodotti targati FMC: meno plastica, meno cartoni, meno emissioni

Uno dei fronti sui quali il mondo dell'agrochimica è maggiormente impegnato è quello del packaging.
Ogni confezione di prodotto va infatti prima realizzata, poi spedita, infine smaltita. Ridurre i volumi di packaging utilizzato implica quindi forti vantaggi ambientali non solo per la minor quantità di materiali da smaltire o riciclare, bensì permette anche di abbattere le emissioni dovute ai trasporti.

Solo di plastica, si producono 23 tonnellate l'anno con i misurini per diserbanti. Misurini che spesso vengono accumulati inutilmente anno dopo anno dagli agricoltori, essendo abbinati singolarmente alle confezioni dei prodotti.

Per quanto piccolo possa sembrare un misurino, la sua eliminazione consente di compattare gli imballi e di spedire la medesima quantità di prodotto con circa la metà dei volumi. Un risparmio volumetrico che diventa risparmio di carburanti, occorrendo il 50% in meno di camion per trasportare la medesima quantità di merci. Considerando che ogni chilo di gasolio è in grado di produrne circa tre di anidride carbonica, il taglio delle emissioni di gas serra è altamente significativo.

I misurini potranno essere rimpiazzati da una ben più efficace bilancia elettronica di precisione, targata anch'essa FMC, la quale consentirà agli agricoltori di misurare in modo perfetto le dosi da applicare, senza generare inutili volumi di plastica da smaltire.

Scarica il depliant "Meno plastica, più ambiente"

Guarda il video sulla campagna di FMC per la riduzione degli imballaggi:
 
Powered by Image Line®