ROGOR L 40 ST su Olivo (in pieno campo)

Colture Parassiti
Dose
Note
Intervallo di sicurezza
Olivo (difesa - ambito d'impiego: in pieno campo
- modo di coltivazione: produzione)
Mosca delle olive (Bactrocera oleae) (Bactrocera oleae) Dose su ettaro:0,96-1,2 l/ha
Dose su ettolitro:80-100 ml/hl
Il primo trattamento va eseguito di norma all'inizio dell'ovideposizione, quando si notano le prime punture del fitofago, ripetuti a distanza di circa 14 giorni in funzione dell'epoca d'intervento, dello stadio di sviluppo della drupa e del grado d'infestazione del parassita. Effettuare massimo 2 interventi all'anno utilizzando i volumi indicati. Per la lotta preventiva diretta al controllo degli adulti mediante l'utilizzo di esche proteiche preparare 100 l di soluzione di proteine idrolizzate contenente 625 ml di preparato. Distribuire su una fascia ridotta della chioma utilizzando 20 l di soluzione per ettaro (equivalenti ad una dosa di prodotto di 125 ml/ha). Effettuare massimo 1 applicazione all'anno. Questo intervento può essere associato con un'applicazione fogliare, mantenendo un intervallo di circa 10 giorni. Il trattamento con esche proteiche deve essere condotto con attrezzature operanti a basso volume. Normalmente l'applicazione viene effettuata a fine giugno-inizio luglio, in base alle indicazioni fornite dalle trappole per il monitoraggio del fitofago, conteggiando il numero di adulti catturati ed eventualmente campionando i frutti all'interno dell'oliveto. N.B. è possibile effettuare al massimo 2 interventi all'anno consecutivi su Mosca e Tignola. Non impiegare il prodotto durante la fioritura. Devono essere messe in atto tutte le pratiche colturali, così come i metodi biologici, per il contenimento delle popolazioni di insetti per ridurre al minimo il numero degli interventi. Il prodotto deve essere utilizzato alle dosi e nelle epoche consigliate. L'irrorazione deve garantire una copertura uniforme della vegetazione. Intervenire solo se necessario e in un modo tale che insetti utili non siano danneggiati monitorando la sensibilità delle popolazioni. Evitare trattamenti ripetuti con la sostanza attiva applicando il prodotto, in alternanza con insetticidi a diversa modalità d'azione. Tempi di rientro per operazioni colturali (diradamento, potautre, raccolta, ecc.): 14 giorni. E' ammesso il rientro dopo 2 giorni per semplici operazioni di controllo. 14 gg
Mosca delle olive (Dacus oleae) (Dacus oleae)
Tignola dell'Olivo (Prays oleae) Applicare il prodotto, seguendo i dosaggi indicati, intervenendo nei confronti delle larve della generazione carpofaga tra il picco di catture e il termine della curva di volo dell'insetto, comunque prima dell'indurimento del nocciolo, effettuando 1 trattamento all'anno, rispettando un volume d'acqua di 1000-1200 l/ha. N.B. è possibile effettuare al massimo 2 interventi all'anno consecutivi su Mosca e Tignola. Non impiegare il prodotto durante la fioritura. Devono essere messe in atto tutte le pratiche colturali, così come i metodi biologici, per il contenimento delle popolazioni di insetti per ridurre al minimo il numero degli interventi. Il prodotto deve essere utilizzato alle dosi e nelle epoche consigliate. L'irrorazione deve garantire una copertura uniforme della vegetazione. Intervenire solo se necessario e in un modo tale che insetti utili non siano danneggiati monitorando la sensibilità delle popolazioni. Evitare trattamenti ripetuti con la sostanza attiva applicando il prodotto, in alternanza con insetticidi a diversa modalità d'azione. Tempi di rientro per operazioni colturali (diradamento, potautre, raccolta, ecc.): 14 giorni. E' ammesso il rientro dopo 2 giorni per semplici operazioni di controllo.
Powered by Image Line®